ReliPress | RELIGIOUS LIFE PRESS
Febbraio 2013

Ecumenismo e nuovi movimenti

Assemblea ecumenica fra le chiese d'europa sui nuovi movimenti e gruppi cristiani: problema od opportunità?

Dal 4 al 6 febbraio si è svolto a Varsavia (Polonia) l’annuale meeting del CEC (Conference of European Churches) e il CCEE (Council of the Episcopal Conference of Europe). Il tema di quest’anno (Faith and Religion in a changing Europe. New Christian Movements in Europe: Challenge or Opportunity) ha affrontato la questione della crescita dei movimenti in rapporto all’ecumenismo. Sfida od opportunità? Questa la domanda centrale difronte a discutibili comportamenti di proselitismo dei movimenti. Il criterio di discernimento è la Charta Ecumenica sottoscritta fra le chiese nel 2001. Nella valutazione ecclesiale dei movimenti – sottoscrivono i vescovi – è necessario distinguere tra coloro che considerano il dialogo ecumenico parte del loro cammino e quei gruppi che lottano contro tale dialogo rifiutandolo a priori.

In Europa il forte movimento migratorio e le situazioni di crescente povertà fa si che da una parte le persone immigrate non si sentano accolte dalle chiese e dall’altra la campagna di proselitismo di molti nuovi movimenti sfrutta la fragilità di tante persone.

Le chiese si sono riunite anche per pregare per le persone e comunità che vivono in situazione di precariato in Europa, medio oriente ed nord Africa.

Il prossimo appuntamento del meeting sarà dal 17 al 19 febbraio 2014

Lascia un commento

* obbligatorio

newsletter

iscriviti alla nostra newsletter

Seguici su..