ReliPress | RELIGIOUS LIFE PRESS
Novembre 2013

Camilliani sotto shock

Il superiore generale dei camilliani prelevato dalla Guardia di Finanza tra lo sconcerto e il profondo dolore dei religiosi.

«Con grande sorpresa e profondo dolore apprendiamo la notizia che il nostro Superiore generale è stato prelevato dalla Guarda di Finanza per rispondere a fatti a lui attribuiti. Viviamo questo momento nella preghiera e con la fiducia che si possa fare luce piena su questa vicenda. Invitiamo i confratelli e tutta la grande famiglia di San Camillo a unirsi a noi nella preghiera per il nostro Padre Generale.»

Uno scarno comunicato della Consulta generale, senza ulteriori spiegazioni che conferma la notizia dell’arresto del superiore generale p. Renato Salvatore, rieletto lo scorso 13 maggio, con altri cinque persone.

Stando alle notizie di stampa, sarebbe proprio la modalità di elezione al centro dell’arresto: p.Renato avrebbe impedito a due membri (contrari alla sua rielezione) di partecipare all’elezione ‘sequestrandoli’, organizzando un finto controllo di polizia.

Ma al centro dell’attenzione della guardia di finanza vi sarebbe anche il nome del faccendiere Paolo Oliverio, «già noto alle cronache giudiziarie per la sua lunga lista di coinvolgimenti in altre inchieste da cui però è sempre uscito privo di conseguenze penali», ma che era interessato interessato alla gestione degli ospedali dell’ordine dei Camilliani, soprattutto in Campania e Sicilia, e per questo, insieme a padre Renato, avrebbe messo in piedi il finto sequestro.  (Fonte: La Stampa, la Repubblica, il Corriere).

Una notizia che gettato nello sconcerto l’ordine dei Camilliani, mentre stanno celebrando l’anno giubilare per 400 anni dalla morte del fondatore, s. Camillo de Lellis (www.camilliani.org)

Vedi la notizia: Arrestato il Superiore dell’Ordine dei Camilliani

Notizie correlate
Dicembre 2013

Chers jeunes Frères

Dicembre 2013

Letter to the Young Men

Lascia un commento

* obbligatorio

newsletter

iscriviti alla nostra newsletter

Seguici su..