ReliPress | RELIGIOUS LIFE PRESS
Dicembre 2013

La riforma dei Legionari

Dopo un lungo e sofferto processo di revisione (in corso) degli Statuti e costituzioni dei Legionari, si apre una fase di rinnovamento e fecondità spirituale

Tra poco più di un mese i Legionari di Cristo inizieranno il Capitolo generale straordinario la cui chiusura non è stata confermata a motivo anche dell’importanza che assume nel contesto della travagliata storia che la Congregazione ha affrontato in questi ultimi anni, a partire dagli scandali del fondatore. Sarà straordinario perché verranno assunte decisioni importanti di riforma della Costituzioni e degli Statuti interni.

Era il 4 ottobre scorso quando il Cardinale Velasio de Paolis, Delegato Pontificio per la Legione di Cristo e per il Movimento Regnum Christi, aveva comunicato che “è arrivato il momento di indire il Capitolo Generale Straordinario additato” dal Papa Benedetto XVI nella lettera di nomina a Delegato Pontificio del 16 giugno 2010.

Che si tratti di un momento ancora molto sofferto lo si evince anche dalla richiesta di P. Deomar De Guedes consigliere generale di recente nomina di ottenere l’esclaustrazione.

Al capitolo generale straordinario parteciperanno 61 sacerdoti, provenienti da varie parti del mondo, al termine del quale oltre al rinnovo delle cariche istituzionali è prevista una commissione che sia di accompagnamento per la realizzazione delle decisioni prese. Un cammino che prevede soprattutto l’approfondimento della spiritualità della congregazione.

In una recente lettera alla congregazione p Sylvester Heereman ha invitato tutti a rendere fecondi i doni ricevuti da Dio: « Il tratto del cammino che abbiamo già percorso è stato l’occasione per rinnovare e approfondire il nostro amore per il Movimento e l’impegno di condurlo alla sua pienezza, guidati dalla Chiesa. Abbiamo confermato, ancora una volta, la nostra convinzione relativa all’unità del carisma, alla spiritualità e alla missione delle diverse componenti del Movimento. In mezzo alle difficoltà incontrate abbiamo scoperto la presenza di Cristo e l’azione del suo Spirito Santificatore. Abbiamo visto nascere in molti cuori un amore rinnovato per il Regnum Christi e per le diverse vocazioni che lo compongono. Siamo cresciuti nella conoscenza e nella stima reciproca e nell’impegno di camminare insieme nella missione di annunciare e testimoniare la vittoria dell’amore di Dio. Da questa esperienza e dalla certezza che Dio è fedele, nasce in noi la fiducia che gli anni che verranno saranno fecondi per il nostro Movimento e la sua missione nel mondo».

Notizie correlate
Gennaio 2014

Nuovi cammini

Lascia un commento

* obbligatorio

newsletter

iscriviti alla nostra newsletter

Seguici su..