ReliPress | RELIGIOUS LIFE PRESS
Ottobre 2015

Compagni di cammino

Il nuovo superiore generale dei comboniani e le future sfide della famiglia religiosa

Padre Tesfaye Tadesse Gebresilasie è il nuovo superiore generale dei Missionari Comboniani. Nato in Etiopia nel 1969 un africano è alla guida dei 1800 missionari sparsi in 40 continenti. In una recente intervista rilasciata all’agenzia SIR ha rilevato come nel continento africano il lavoro di evangelizzazione cresce in numero e profondità. L’Europa e il Nord America con la sfida di migliaia di rifugiati sta attraversando una stagione di rinnovata vivacità e impegno evangelizzatore. Si è missionari ovunque, in qualsiasi contesto, sia in Europa che in Africa, poiché nelle missioni è cambiato il modo di concepire il ruolo del missionario: «dobbiamo diventare più collaboratori, servitori, compagni di cammino dentro le chiese locali e in relazione con sacerdoti, religiosi, religiose e laici applicando una metodologia di evangelizzazione contestualizzata».

Fra le sfide attuali della famiglia religiosa vi è il dialogo interreligioso con i musulmani. Pur riconoscendo che «il rapporto con i movimenti fondamentalisti musulmani è difficile», tuttavia il «dialogo interreligioso non è un optional ma è obbligatori» Bisogna avere con i musulani – ha aggiunto p. Tesfay – un dialogo di vita che si traduce in servizio comune a favore dei sofferenti e più vulnerabili, insieme al dialogo teologico e spirituale.

La famiglia religiosa dei comboniani è impegnata su diversi fronti di prima linea e nel suo insieme il mondo comboniano – ha concluso il superiore generale –è «sano, forte e generoso nella missione».

Leggi l’intervista completa qui

Lascia un commento

* obbligatorio

newsletter

iscriviti alla nostra newsletter

Seguici su..