ReliPress | RELIGIOUS LIFE PRESS
Novembre 2015

L’eredità di Charles de Foucald

A cento anni dalla morte, aperto l'anno straordinario giubilare della famiglia spirituale di Charles de Foucald.

Il  1 dicembre 2016 moriva assassinato a Tamanrasset Charles de Foucauld. La famiglia spirituale legata a Charles de Foucald ha indetto un anno straordinario giubilare, inserito nell’anno della misericordia.

In varie parti del mondo tuttavia e in modo diversificato si sono già aperte le  celebrazioni. Il 1 novembre a Nazareth con una serata di musica e preghiera; il 22 novembre si è aperto l’anno giubilare in Francia nella diocesi de Viviers, dove è stato ordinato sacerdote. Naturalmente saranno numerose e diversificate le iniziative sociali, di preghiera e di riflessione.

Nel prossimo numero di gennaio la rivista Jesus Caritas dedicherà uno speciale approfondimento sull significato ecclesiale di questo giubileo. Nell’editoriale della Rivista trimestrale così viene spiegato l’evento giubilares : «Fare memoria di frère Charles di Gesù nel centenario della sua morte significa riconoscere il lungo cammino che la Chiesa ha percorso seguendo le sue orme a partire da quel tragico 1° dicembre 1916 quando cadde sulla sabbia, ucciso a Tamanrasset nel deserto del Sahara. La vita-morte di Charles de Foucauld è un evento ecclesiale a tutti gli effetti perché, come afferma il teologo Sequeri, «dovunque un sacerdote viva sinceramente la propria vocazione al discepolato come ministro ecclesiastico dell’Evangelo in seno alla condizione umana, la Chiesa ha già incominciato ad agire formalmente nella successione apostolica della confessione della fede, dell’ospitalità evangelica, dell’annuncio della salvezza, della speranza di riscatto delle opere di agàpe. Un sacerdote, un religioso, un cristiano, non sono mai senza Chiesa».

 

Lascia un commento

* obbligatorio

newsletter

iscriviti alla nostra newsletter

Seguici su..