ReliPress | RELIGIOUS LIFE PRESS
Gennaio 2018

Migranti di ieri e di oggi

L’opinione pubblica guarda sbigottita agli approdi sulle coste italiane dei numerosi barconi, colmi di uomini, donne e bambini (anche cadaveri!) e tutti quegli occhi sbarrati. Ma dimentica che il dramma è stato affrontato dai nostri bisnonni o trisnonni, a partire dall’unità d’Italia.

Tony Paganoni, Scalabriniano

Oggi, nel mondo cattolico chi non parla, non pensa o non prega per il dono della misericordia? Anche perché sembra che questo valore e dono evangelicosia diventato, come afferma Andrea Tornielli nel suo recente libro/intervista “Il nome di Dio è misericordia” la cifra di questo pontificato. In una sua omelia, papa Francesco ebbe ad affermare che il nostro mondo “troppe volte è duro con il peccatore e molle con il peccato”. Il Papa ha voluto ricordare che «la misericordia non è una parentesi nella vita della Chiesa, ma costituisce la sua stessa esistenza, e rende tangibile il Vangelo ». Così twittava il 28 novembre 2016 papa Francesco.
La misericordia è inconcepibile senza le opere di misericordia. E cioè, le opere, le azioni e iniziative rivolte a renderla visibile e tangibile possono essere ideate, organizzate e continuate senza una conoscenza diretta e concreta e, aggiungiamo in fretta, approfondita dei nuovi e vecchi volti della povertà?

Lascia un commento

* obbligatorio

Testimoni

Rivista mensile di informazione, spiritualità e vita consacrata, edita dal Centro editoriale dehoniano di Bologna (Italia).

continua
newsletter

iscriviti alla nostra newsletter

Seguici su..